E se… di Alessia Di Maria – Recensione


Recensioni / martedì, Settembre 22nd, 2015
Recensioni

E se… di Alessia Di Maria

11944988_10206839037888551_2017245907_n
Alice e Giulia sono due ragazze diverse e distanti, ma accomunate dalla continua fuga dal passato. Perfettamente mimetizzate nelle vite che hanno scelto e costruito, trascorrono con noncuranza i loro giorni tutti uguali. L’equilibrio, però, viene presto rotto dall’insinuarsi di un dubbio: sono felici? Stanno davvero vivendo secondo i loro bisogni e i loro desideri? Iniziano così, per caso, una conversazione online in un momento delicato delle loro vite: Giulia sta per sposarsi con Fabrizio, il suo perfetto fidanzato, amato più da sua madre che da lei; Alice, dopo tanti anni, rivede Roberto, l’ultimo uomo che l’ha delusa e l’ultimo che ha amato. Attraverso qualche banale domanda riemergono ricordi e quesiti ignorati da tempo, iniziando entrambe un percorso parallelo di riscoperta attraverso il disfacimento di ogni certezza e di ogni convinzione.
  • Editore: Edizioni La Zisa
  • Pagine: 144
  • Prezzo: € 10,20
  • Uscita: 1 Gennaio 2014

Finalmente con un po’ di calma riesco a parlarvi di questo libro davvero molto particolare. Devo dire che sono piacevolmente sorpresa dal modo in cui sono rimasta coinvolta da questa storia ricca di emozioni contrastanti.

Giulia e Alice sono le protagoniste di questo romanzo, due ragazze normali che hanno sogni ed ambizioni.

La prima sta per sposarsi. Giulia ha rinunciato a diverse cose prima di prendere questa decisione, ma crede di aver trovato la sua felicità seguendo le regole che sono state scritte per lei. Trovare l’amore, sposarsi e avere dei bambini, la sua ambizione è ormai diventata quella di costruirsi una famiglia.

Alice, invece, è una giornalista, ha sofferto molto in passato finché non è riuscita a trovare una presunta felicità. Ha trasgredito tutte le regole. Ma questo per il momento le basta.

Giulia ha sempre pensato che per essere felici bisogna essere quello che tutti si aspettano, far felice la propria famiglia e il proprio fidanzato. La sua vita è perfetta, ha fatto tanti sacrifici e ha dovuto rinunciare a qualche sogno. Le piace la sua routine, i pranzi e le cene a casa del fidanzato e presto tutto sarà coronato con un bel matrimonio in bianco.

Alice, invece, è in continua lotta con se stessa. Ha una storia d’amore in corso e pensa di sentirsi appagata, ma in fondo non è così. Il suo passato l’ha vista costretta a mettersi al riparo dagli uomini e continua a respingerli. Non riesce ad affrontare il suo dolore, preferisce nasconderlo anche a se stessa. La sua è una continua ricerca di felicità, ma non ha il coraggio superare il passato ed andare avanti. Si chiede se è felice, e lo chiede anche alle persone conosciute per caso in chat anonime.

[…] Cos’è la felicità? rispose un contatto a lei sconosciuto. Era la prima volta che Alice riceveva una risposta diversa. Era spiazzata. […] 

E’ proprio con questa domanda che Giulia e Alice iniziano a conoscersi, una semplice domanda che scatena in entrambe dubbi e riflessioni. Cos’è la felicità? Possiamo davvero raggiungerla o è solo un miraggio?

[…]Non sapeva cosa rispondere, ma tentò di scrivere qualcosa: “Non posso dirti io cos’è la felicità. Non lo so. Penso sia la consapevolezza di scelte giuste, fatte per se stessi”[…]

Entrambe si mettono in discussione e insieme a loro anche il lettore inizia a pensare a questa domanda tanto semplice quanto dolorosa. Il viaggio della vita è sempre in salita e non sappiamo cosa ci riservi il futuro, ma di una cosa possiamo essere sicuri, dobbiamo cercare ed analizzare quali sono le piccole cose che ci rendono soddisfatti senza pensare troppo al futuro. Se recitare ci rende appagati ed entusiasti allora perché non farlo? Se ballare ci libera da tutti i problemi anche solo per qualche ora, perché rinunciare? Se un uomo ci fa sentire bene, perché respingerlo solo per paura? dobbiamo affrontare tutti i problemi anche se sono dolorosi, perché solo così possiamo superarli.

Vi consiglio davvero di leggere questo libro. Delle volte si sente il bisogno di chiarire qualcosa con se stessi, non è facile farlo da soli, ma leggere un libro del genere ti pone degli interrogativi profondi e ti mette faccia a faccia con la realtà delle cose.

Stelle: 4/5

Consigli di lettura: Un racconto scorrevole e profondo con diversi punti di riflessione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *