Timebound, nel vortice del tempo di Rysa Walker – Recensione


Recensioni / mercoledì, Ottobre 28th, 2015
E’ arrivato anche il mio turno per postare la recensione del libro scelto per il “Domino Letterario”. 
Quando la nonna le regala uno strano medaglione blu, parlandole di viaggi nel tempo, la sedicenne Kate Pierce-Keller pensa che stia delirando a causa dell’età. Ma quando un grave fatto avvenuto in un passato lontano distrugge la sua vita, Kate capisce che quelle parole sono terribilmente reali. Da quel momento in poi, il medaglione donatole dalla nonna diventa l’unica cosa in grado di proteggerla. Nel 1893 è avvenuto un grave delitto, ma è solo la punta dell’iceberg di qualcosa di molto più sinistro, qualcosa che solo Kate può fermare, dopo aver scoperto di avere ereditato dalla nonna la capacità di viaggiare nel tempo. Rischiando il tutto per tutto, viaggerà fino all’Esposizione Universale di Chicago, per cercare di scongiurare quanto avvenuto più di un secolo prima ed evitare la catena di eventi che ne conseguirebbe. Ma cambiare il corso della storia ha un prezzo, e potrebbe essere proprio Kate a pagarlo...
Quando la nonna le regala uno strano medaglione blu, parlandole di viaggi nel tempo, la sedicenne Kate Pierce-Keller pensa che stia delirando a causa dell’età. Ma quando un grave fatto avvenuto in un passato lontano distrugge la sua vita, Kate capisce che quelle parole sono terribilmente reali. Da quel momento in poi, il medaglione donatole dalla nonna diventa l’unica cosa in grado di proteggerla. Nel 1893 è avvenuto un grave delitto, ma è solo la punta dell’iceberg di qualcosa di molto più sinistro, qualcosa che solo Kate può fermare, dopo aver scoperto di avere ereditato dalla nonna la capacità di viaggiare nel tempo. Rischiando il tutto per tutto, viaggerà fino all’Esposizione Universale di Chicago, per cercare di scongiurare quanto avvenuto più di un secolo prima ed evitare la catena di eventi che ne conseguirebbe. Ma cambiare il corso della storia ha un prezzo, e potrebbe essere proprio Kate a pagarlo…

Kate è una semplice ragazza di sedici anni che si ritrova con due genitori separati, una nonna assente e un nonno ed una zia che sono venuti a mancare in circostanze molto strane!

Ma dal momento in cui la nonna decide di tornare a farle visita, Kate scopre molte cose sulla sua vera identità e su quella della sua famiglia.

Come sua nonna, ha ereditato un gene che le permette di viaggiare nel tempo grazie ad un congegno luminoso. La nonna non è del tutto libera di viaggiare, perché vincolata dalle regole del suo tempo. La piccola Kate, invece, può muoversi a suo piacimento anche se è molto facile mentre si viaggia nel passato cambiare qualcosa che può modificare le sorti del futuro e qualcuno potrebbe rischiare di sparire.

Sono diverse le minacce che incombono alle spalle di Kate e della nonna, anche se per fortuna non devono affrontare tutto questo da sole. Connor ha rinunciato ai suoi figli e alla sua vita pur di aiutare la nonna nella sua missione e Kate ha donato il suo cuore a Trey, che farebbe di tutto pur di aiutarla compresa la possibilità di perderla.

La protagonista ha dei seri problemi ha mantenere i segreti, infatti, spiattella tutti i suoi timori al primo che incontra! Ma Trey è gentile e coraggioso e decide di intraprendere questo strano percorso seguendo una ragazza un po’ pazza che parla di viaggi nel tempo!

Adoro Trey, è un ragazzo solare e sveglio, ma non è l’unico. Le cose di fanno difficili quando entra in campo anche il giovane Kiernan. Abbiamo un triangolo amoroso e il lettore si trova spiazzato perché entrambi sono molto spigliati, sorridenti e affascinati. Trey riesce a trovare un modo per scherzare e sdrammatizzare anche nei momenti di crisi, sostenendo Kate fino in fondo, ma anche Kiernan è molto particolare e credo che l’autrice ci permetterà di conoscerlo meglio in seguito!

Gli avvenimenti si susseguono senza troppe descrizioni che rallenterebbero la lettura, ma nello stesso tempo sono stati inseriti diversi dettagli sulle ambientazioni nel passato come i vestiti e i luoghi dell’esposizione mondiale di Chicago nel 1893.

La trama è contorta ed intricata, ho avuto qualche difficoltà nel cercare di capire tutti i meccanismi di funzionamento di “Chronos”, e l’autrice è stata in grado di deviare completamente le mie supposizioni sugli avvenimenti futuri della storia. Ma alla fine vi assicuro che tutto torna.

Sono sempre stata affascinata dalle storie di viaggi nel tempo, e ammiro chi riesce a far quadrare tutto. Non è semplice pensare al passato, al presente e al futuro contemporaneamente e l’autrice è riuscita perfettamente nell’intento.

Vi consiglio questo libro, è già diventato uno dei miei preferiti! Cinque stelle meritate!

La scelta del libro di questo mese è collegata al libro scelto dalla blogger Isabella del blog Bosco dei sogni fantastici che ha scelto L’Abbazia dei Cento Delitti dal momento che entrambi i libri appartengono ad una serie.

Cos’è il Domino Letterario?

Clarissa, del blog Questione di libri ha riportato un’idea creata da alcune booktubers.

Ogni mese verrà stilata una lista di partecipati e in ordine sceglieranno un libro che si collega al precedente per qualche motivo. Copertina, autore, casa editrice… a suo gusto!
Alla fine del mese verranno pubblicate le recensioni seguendo appunto il calendario stilato in precedenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *